06
SET
2014

Regione Piemonte: Agevolazioni per le Pmi per l’innovazione e la sostenibilità ambientale

regione-piemonte-agevolazioni-pmi-innovazione-e-sostenibilità-ambientale.jpg

Finalità
L’obiettivo della misura è quello di sostenere investimenti, finalizzati ad introdurre innovazioni nel processo produttivo, che consentano un miglioramento delle prestazioni dell’impresa in termini di efficienza produttiva, posizionamento competitivo, penetrazione su nuovi mercati.

Beneficiari
PMI che esercitano attività dirette alla produzione di beni e/o servizi. E’ necessario che, al termine dell’investimento, il codice di attività primario ATECO 2007 dell’unità locale interessata all’ottenimento dell’agevolazione sia compreso tra quelli riportati nell’allegato al bando.

Iniziative ammissibili
Sono ammessi al finanziamento gli investimenti tesi a un’innovazione di processo o di prodotto. E’ prevista una maggiorazione dell’agevolazione se questi investimenti comportano anche:

  • miglioramenti delle prestazioni ambientali del ciclo produttivo;
  • miglioramenti della sicurezza nei luoghi di lavoro;
  • miglioramenti dell’efficienza energetica nel ciclo produttivo;
  • sviluppo di soluzioni innovative basate sul recupero degli scarti industriali in ambito energetico;
  • nel caso in cui il progetto venga concluso entro 6 mesi.

Il costo del progetto non può essere inferiore a € 250.000.

Spese ammissibili
Spese sostenute successivamente all’invio della domanda ed esclusivamente strumentali al progetto:

  • acquisto di macchinari, attrezzature, impianti;
  • servizi di consulenza (massimo 20% del totale spese ammissibili);
  • acquisto di brevetti, licenze, know-how o conoscenze tecniche non brevettate (massimo 10% del totale spese ammissibili).

 

Natura dell’agevolazione
Finanziamento, fino a copertura del 100% delle spese ammissibili, così composto:

Interventi con maggiorazione

  • 70% fondi regionali, a tasso zero (fino ad un massimo di € 1.000.000,00);
  • 30% fondi bancari, a tasso convenzionato.
  • 50% fondi regionali, a tasso zero (fino ad un massimo di € 800.000,00);
  • 50% fondi bancari, a tasso convenzionato .

 

Interventi senza maggiorazione

Il finanziamento dovrà avere una durata di 60 mesi (con 12 mesi di preammortamento) e dovrà essere rimborsato in rate trimestrali posticipate.

Operatività e disponibilità fondi

La misura è operativa dalle 9.00 del 30 giugno 2014 e i fondi sono disponibili.

Modalità di presentazione della domanda

La       domanda       va       presentata        via        Internet,         compilando       il       modulo       telematico       sul       sito

http://www.regione.piemonte.it/industria/por/tec_ambientali.htm.

La versione cartacea della domanda, messa a disposizione dal sistema a conclusione della compilazione online, deve essere stampata, sottoscritta dal rappresentante legale dell’impresa e inviata, necessariamente tramite raccomandata A/R, corriere o posta certificata con firma digitale, insieme a tutti gli allegati obbligatori, a Finpiemonte S.p.A. (Galleria San Federico, 54 – 10121 Torino) entro cinque giorni dall’invio telematico.

La domanda può essere presentata solo dopo aver ottenuto la delibera positiva della banca, redatta secondo lo schema pubblicato sul sito www.finpiemonte.info.

Iter della domanda di agevolazione

  1. Le domande sono esaminate, entro 90 giorni dalla presentazione, da un Comitato Tecnico di Valutazione istituito presso Finpiemonte.
  2. In seguito all’approvazione del programma da parte del Gruppo Tecnico di Valutazione e alla presentazione di tutti i documenti necessari, si procederà alla concessione formale dell’agevolazione.
  3. Il finanziamento verrà erogato in un’unica soluzione a seguito della concessione dell’agevolazione.
  4. Al 30 marzo e al 30 settembre di ogni anno è necessario produrre una rendicontazione delle spese sostenute rispettivamente al 28 febbraio e al 31 agosto precedenti, sempre che siano trascorsi almeno 4 mesi dalla concessione dell’agevolazione.
  5. Entro 2 mesi dalla conclusione del progetto, il beneficiario dovrà presentare la rendicontazione finale.
  6. Le rendicontazioni devono essere presentate via Internet tramite la piattaforma Sistema Piemonte. Al termine dell’inserimento telematico, il Sistema proporrà una dichiarazione da stampare, firmare e inviare a Finpiemonte insieme agli allegati tecnici (se previsti) e copia delle fatture rendicontate

 

Normative Comunitarie di riferimento

  • Regolamento (CE) n. 800/2008.
  • Regolamento (UE) n. 1407/2013 – De minimis.

 

Le informazioni contenute nel sito hanno carattere unicamente informativo.
Il sito non è responsabile per qualsiasi danno o problema causato da questo servizio.

 

Vuoi Maggiori Informazioni? Scrivici!



Vuoi Maggiori Informazioni? Scrivici!

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio

Accetto l'informativa sulla privacy Art. 13 DL 196/2003

Leave a Reply

*

captcha *