Assunzioni agevolate di soggetti svantaggiati nelle cooperative sociali

Cooperative sociali: Assunzioni agevolate di soggetti svantaggiati.

Lavoratore. Persone svantaggiate si considerano (L. 381/1991 art. 4 c. 1):
– invalidi fisici, psichici e sensoriali;
– ex degenti di ospedali psichiatrici;
– soggetti in trattamento psichiatrico;
– tossicodipendenti, alcoolisti;
– minori in età lavorativa con forti difficoltà in ambito familiare;
– persone detenute o internate ammesse al lavoro esterno, anche come misura alternativa alla detenzione.

Datore di Lavoro. Cooperative sociali.

Contratto. Assunzione di persone svantaggiante in qualità di soci lavoratori o dipendenti.

Incentivi.
Benefici contributivi:
Le aliquote complessive della contribuzione per l’assicurazione obbligatoria previdenziale e assistenziale dovute dalle cooperative sociali, relativamente alla retribuzione corrisposta alle persone svantaggiate, sono ridotte a zero.

Riferimenti Normativi:

– L. 381/1991 art. 4 c. 1, 3, 3 bis come sostituito dall’art. 1 c. 2, della L. 193/2000;
– L. 448/1998 art. 51.

Vuoi Maggiori Informazioni? Scrivici!

[contact-form-7 id=”2288″ title=”Richiedi informazioni – Agevolazioni”]

Le informazioni contenute nel sito hanno carattere unicamente informativo.
Il sito non è responsabile per qualsiasi danno o problema causato da questo servizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici + 4 =